RitmoNarrando - Kal dos Santos
1367
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1367,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

RitmoNarrando

Laboratori di animazione interculturale e musicale

Ideato e realizzato da Kal Dos Santos – percussionista e Francesca Galbusera – narrastorie

Il progetto “RITMONARRANDO”, che si articola in diverse proposte suddivise per fasce di età e per tipologia di utenza, è stato ideato con l’intento di avvicinare i bambini alla conoscenza di altre culture attraverso la narrazione di fiabe dal mondo e la proposta di ritmi, musiche e canti facenti parte della tradizione culturale dei Paesi considerati.

La finalità del progetto Ritmonarrando è quella di stimolare una curiosità positiva che porti i soggetti coinvolti  a ricercare la conoscenza e l’approfondimento di altre culture con un atteggiamento di accoglienza e cooperazione.

Il progetto si rivolge ai bambini dai 3 ai 14 anni, e indirettamente ai loro educatori, e si pone come obiettivo quello di coinvolgere emotivamente i partecipanti contribuendo a creare un ricordo positivo, allegro e giocoso dell’esperienza proposta. Gli strumenti utilizzati a raggiungere tale scopo sono il racconto orale di favole e storie popolari e la musica a percussione con le sue ritmiche tradizionali.

Il desiderio è quello di trasformare lo stupore dei bambini di fronte alle novità degli immaginari suggeriti dalle fiabe e ai ritmi proposti, in un risorsa positiva per la loro crescita, in un arricchimento emotivo che crea curiosità e conoscenza.

Il progetto si articola in diverse proposte che si rivolgono a differenti fasce di età.

Per i bambini più piccoli, scuola dell’infanzia e prime due classi della scuola primaria, si propone il percorso Una storia suonata, che prevede lo svolgimento di incontri/spettacolo, della durata di 1 ora circa, che si caratterizzano con il racconto di una fiaba musicata con strumenti a percussione. Ogni incontro ha come tema un Paese diverso. Attraverso il racconto delle fiabe e la proposta di ritmiche tipiche dei Paesi considerati,  i bambini sono condotti a visitare con la fantasia l’Africa, il Brasile e l’Italia. I bimbi sono chiamati a partecipare attivamente all’animazione delle fiabe e alla riproduzione di ritmi e canti.

Per i bambini delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria, si propone il percorso Suoni di favola, che prevede lo svolgimento di un laboratorio di cinque incontri della durata di 1 circa ora ciascuno. L’obiettivo è quello di creare una colonna sonora per una fiaba scelta insieme ai bambini e proveniente dalla tradizione culturale di un dato Paese.

Durante il laboratorio i bimbi sono guidati anche alla costruzione di semplici strumenti a percussione. L’ultimo incontro prevede una audio-registrazione della fiaba musicata dai bambini.

Per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, si propone il percorso Afrobrasil, che prevede  un laboratorio di cinque incontri della durata di 1 circa ora ciascuno.  Lo scopo  è l’approccio alle percussioni afro-brasiliane sia dal punto di vista ritmico e musicale che da quello culturale e tradizionale.

Durante il laboratorio i ragazzi sono guidati alla conoscenza delle radici culturali della musica afro-brasiliana e del significato che essa ricopre nella vita quotidiana  e religiosa della popolazione.  Tale conoscenza si trasmette agli alunni grazie all’operatività del suonare e cantare insieme.  Obiettivo del laboratorio, dunque, è anche quello di accompagnare i ragazzi a sperimentare l’idea di suono cooperativo, realizzando una piccola orchestra di percussioni afro-brasiliane.

1,2,3 BRASIL OUTRA VEZ

Nuovo album